AGGIORNAMENTI SULLE CADUTE

21 luglio 2017
A meno di 48 ore dalle brutte cadute di mercoledì sera, abbiamo sentito tutti gli sfortunati driver per avere notizie sul loro stato di salute e quello dei cavalli. Partiamo da Alessandro Bitteleri che era in sulky a Mercurio Spin, portacolori della Mary & Roby.
“Sto abbastanza bene, sono stato molto fortunato, perchè alla fine di rotto ho solo una costola, ho male dappertutto ma con il volo, nel vero senso della parola che ho fatto, va bene così. Mercurio ha riportato solo qualche graffio, niente di più. Ora per un po’ guarderò le corse da casa”.
Solo nella tarda serata di ieri siamo riusciti a raggiungere telefonicamente il giovane, 23 anni, Pierluigi Giannuzzi che era in sulky a Rizal, cavallo di Cosimo Cangelosi.
“Sono stato in ospedale al CTO sino a poco fa, per vari accertamenti, dovrò tornare a breve, perchè pare che si sia lesionato il tendine del braccio e della spalla destra, che non muovo. È stata una brutta esperienza, cadere all’imbocco della retta d’arrivo quando dietro hai altri 10 cavalli. Sentivo solo tante botte da tutte le parti. Il cavallo fortunatamente non ha nulla di rotto, solo ovviamente tanto male, per questo il dottore gli sta facendo delle flebo di antidolorifico. “
Notte in ospedale anche per Giovanni Petraroli:
“Subito non sono voluto andare al pronto soccorso perchè nonostante i dolori pensavo di riuscire a poter guidare, ma poi il male ha preso il sopravvento. Ho addosso tutti i segni degli zoccoli e dei rotabili. Mi hanno trattenuto per la notte per evitare il rischio di qualche emorragia interna. Il mio Thunder Grif, sta bene non ha avuto nessuna conseguenza nonostante abbia tentato l’uscita andando a sbattere contro il cancello chiuso.”
Riccardo Gambone che era in schiena a Rizal quando si è inciampato, ha una forte contusione alla gamba destra, ma nulla di rotto, solo ovviamente dolore in ogni parte del corpo. Romantica Font, la cavallina di Andrea Demuru ha riportato delle escoriazioni sul muso e addosso, ma pare nulla di serio.
Nessuna conseguenza per Laura Panunzio e Nitrile, solo qualche dolore al collo per la giovane allieva che al mattino era già in pista a lavorare.
Non tanto bene invece Pietro Gubellini, caduto in sulky al portacolori della scuderia Wave, Roi De Coeur. Per loro abbiamo sentito la signora Giovanna Lami, proprietaria del cavallo: “ Pietro non ha nulla di rotto ma ha forti dolori al petto e fa fatica a respirare. Al CTO di Torino, dove lui ha firmato per uscire contro il parere dei medici che volevano trattenerlo per maggiori accertamenti, gli hanno comunque fatto le lastre da dove non si è evidenziata alcuna frattura. In queste ore dovrebbe sottoporsi ad una Tac, per scongiurare ogni guaio. Il cavallo è stato cucito per un taglio ad un arto.”

Tutto è bene quel che finisce bene. Gente tosta gli ippici, così come i nostri i cavalli.

eb

Condividi:

Ippica by BetFlag